Logo

Spazio Y, luogo indipendente deputato all’arte contemporanea, nasce dal dialogo e dall’interazione di un gruppo di artisti presenti nel quadrante sud est di Roma, nell’ex borgata del Quadraro vecchio, quartiere storicamente legato alla resistenza che negli ultimi anni ha vissuto un forte processo di riqualificazione attraverso l’arte e la cultura.

Oggi Spazio Y grazie alle attività svolte è diventato punto di riferimento all’interno del territorio. Lo spazio è stato donato dall’imprenditore Domenico Grieco, con un vero e proprio atto di mecenatismo, in linea con la volontà di utilizzare l’arte e la cultura come mezzo di comunicazione tra le persone e di valorizzazione della periferia stessa.

All’interno del collettivo entrano a far parte sotto varie forme di collaborazione artisti, curatori e storici che favoriscono con i loro interventi e continuo scambio di idee la prolificazione di progetti propositivi e di qualità, dando allo spazio direzioni multifunzionali rendendo possibile a tutti i residenti la fruizione dell'arte contemporanea.

Paolo Assenza, Arianna Bonamore, Germano Serafini


Origine

Spazio Y nasce a seguito dell'esperienza vissuta nella primavera del 2014 in occasione del 70° anniversario del rastrellamento del Quadraro e del progetto "Ginkgo", ad esso legato, che ha dato vita a una serie di interventi dinamici e coinvolgenti realizzati da diverse realtà artistiche della zona, tra cui OFF1C1NA e Studio 54. L'energia liberata da quegli incontri ha suscitato il vivo interesse di Giovanna Colamussi, residente e attivista del quartiere, e dell'imprenditore Domenico Grieco. Dalla loro sensibilità e generosità è nata la proposta, rivolta a questi artisti, di gestire uno spazio fisico dedicato all'arte.


Corpo organizzativo da novembre 2014 a Marzo 2016:
Paolo AssenzaArianna Bonamore, Nicola RotirotiGermano Serafini

Corpo organizzativo da aprile 2016 ad oggi:
Paolo AssenzaArianna BonamoreGermano Serafini 


Hanno collaborato alla realizzazione degli eventi di Spazio Y:

  • "PORTAFORTUNA" - Anahi Angela MariottiUgo Piccioni
  • "WHO IS SHE?" - Maria Laura Franceschini
  • "MEMORY BOX" Curatore: Helia Hamedani Ufficio Stampa: Roberta Melasecca 
  • "Quattro chiacchere sulla memoria - cosa ricordiamo quando ricordiamo"
    Michela Becchis (storica dell'arte), Diego Fusaro (filosofo), Alessandro Triulzi (storico)
  • "Il sentiero dei nidi di vespe " - Performer: Giovanna Colamussi, Chiara Novelli, Francesca Pizzo, Elena Scaccia, Elisabetta Serpi. Collaboratori: Alessandro Carrieri, Angelo Fiore, Isabella Lacquaniti, Simone Murello, Paolo Scarfone, Maria Luna Storti, Maria Anna Tomassini, Elina Maria Vaakanainen. Ufficio Stampa: Roberta Melasecca
  • "6 DI SABBIA " - Curatore: Alessia Carlino
  • "ABITO LO SPAZIO" - Curatore: Simona Merra
  • "Gocce VS/ Anime" - Curatore: Alessia Carlino
  • "MOUSEION" - Curatore: Marco Trulli
  • "Quel che Rimane 2" - Testo critico: Roberto Pietrosanti
  • "ARTOCARPUS" - Curatore: Lucia Zappacosta
  • "Last Flight" - Testo critico: Fabrizio Scrivano
  • "Memoriale temporaneo" - Curatore: Marco Trulli
  • "Primarosa Cesarini Sforza/Lea Contestabile" - Testo critico: Bruno Aller